ECCO IL PROGETTO DI TELE-COLLOQUI PER AIUTARE I MALATI ONCOLOGICI

In collaborazione con la Struttura Operativa Semplice Dipartimentale di Psiconcologia diretta dalla dott.ssa Lucia Caligiani, il Calcit mette a disposizione personale specializzato: “Un aiuto decisivo per i malati di cancro costretti all’isolamento sociale”.

Il Calcit Chianti Fiorentino a fianco dei malati, oggi più che mai

La psicoterapeuta Elisa Manfredini, che il Calcit ha messo a disposizione della SOSD di Psiconcologia della USL Toscana Centro diretta dalla D.ssaLucia Caligiani e già destinata ad un progetto che l’attuale emergenza Covid ha costretto ad interrompere, è stata dirottata su un’altra iniziativa che permette di garantire continuità di sostegno psicologico per via telematica sia ai pazienti che ai loro familiari.

Si tratta di un programma di tele colloqui che garantisce risposte “a distanza” alle esigenze di ogni malato: “Spaesamento, angoscia, isolamento, talvolta persino sensi di colpa. Per la specificità dei malati oncologici e dei loro familiari – spiega la dott.ssa Caligiani – è necessario un sostegno adeguato perché si rischiano gravi derive psicopatologiche.

Chi lotta contro un tumore si trova tra due fuochi: da una parte il cancro, dall’altra l’ansia e l’isolamento creati dal Coronavirus.

Da tempo immemore il Calcit svolge azioni di sostegno a favore del dipartimento oncologico Usl Toscana Centro, ma in regime di distanziamento sociale è diventato ancora più importante per non lasciare soli i nostri pazienti”.

Articoli Correlati