Il C.A.L.C.I.T. (Comitato Autonomo per la Lotta Contro I Tumori) CHIANTI FIORENTINO è un Ente del Terzo Settore ( Riforma ETS introdotta con il D.L. n.117/2017 – ex art.101 comma 2).

Riconoscimento giuridico: iscrizione al Registro del Volontariato (Decreto Regione Toscana n.1256 del 4 =tt. 1994)

LA NOSTRA STORIA

Il CALCIT Ch. F.no ETS si è costituito in Grassina il 12 Settembre 1985 a seguito di un lungo e doloroso percorso di elaborazione di un lutto di due genitori per la perdita della giovane figlia Manuela.

I protagonisti, loro malgrado, di questa “nascita” sono stati Wanda Tofanari e Aldo Masi considerati, insieme ad un piccolo gruppo di concittadini, i fondatori.

Essi si posero il problema di come poter aiutare tutti quei malati di tumore che stavano affrontando lo stesso calvario della figlia e che, per curarsi, dovevano attraversare tutta la città per recarsi a Careggi, unico punto di oncologia di riferimento non solo della città ma anche di tutta la provincia fiorentina.

In questo contesto determinante fu anche il supporto culturale dato delle indimenticate maestre elementari del II Circolo Didattico di Bagno a Ripoli.

Molteplici sono le iniziative ed i progetti che nel corso degli anni sono stati attuati a favore della sanità pubblica locale a sostegno dei malati oncologici, ma basti dire che è grazie alla forte spinta data dal CALCIT, di cui Wanda è rimasta la storica e carismatica presidente fino alla morte, se sono nati importanti Servizi quali l’Oncologia Medica del P.O. dell’Annunziata e la rete di Cure Palliative di cui l’ASF, ed oggi la USL Toscana Centro, si possono vantare.

Progetti a cui solo successivamente hanno aderito – e contribuito alla diffusione – altre importanti Associazioni che attualmente operano sul territorio nel settore oncologico parallelamente al CALCIT.

MISSION E VALORI

 

Lo spirito con cui è nato il Calcit e sempre sostenuto da Wanda è stato quello di “fare per dare aiuto e servizi a chi ne ha più bisogno”.

 

Tutte le attività dell’Associazione sono fornite:

  • con uguaglianza e imparzialità, senza distinzione di genere, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali (art.3 della Costituzione);
  • con rispetto verso la persona e la sua dignità, con cortesia e attenzione;
  • con continuità, cercando di rimuovere gli ostacoli per una corretta fruizione dei servizi erogati;
  • favorendo la partecipazione, con la possibilità di presentare suggerimenti ed osservazioni e di accedere quindi alla “vita” dell’Associazione allargandone la popolazione attiva ed i confini.
  • a titolo gratuito: tutti i componenti del Consiglio direttivo e tutti i Soci Volontari donano il loro tempo ed i loro servizi a favore dell’Associazione.

 

La Mission dell’Associazione è quindi quella di porsi come punto di riferimento sul territorio per un’ampia gamma di attività socio-sanitarie, finalizzate alla tutela della salute in generale, alla prevenzione ed alla diagnosi precoce onde ottenere terapie tempestive e mirate, all’accoglienza ed all’accompagnamento della persona malata nel pieno rispetto delle sue necessità e dei suoi diritti.

Nel suo impegno il CALCIT si propone tuttavia di essere complementare alle attività sanitarie ambulatoriali ed assistenziali erogate a livello locale dal servizio pubblico dell’Azienda USL

STRUTTURA E STATUTO

 

Il Calcit è un Ente del Terzo Settore (ETS ex art. 101 comma 2 del decreto legislativo 117/2017).

Riconoscimenti giuridici: iscrizione registro volontariato decreto della regione toscana n.1256 del 4 ottobre 1994.

È costituito da un Consiglio Direttivo che ha una durata in carica di tre anni; tutte le cariche sono gratuite. La Sede del Calcit è a Grassina in Piazza Umberto I n° 14.

 

CONSIGLIO DIRETTIVO:

L’attuale Consiglio Direttivo si è costituito il 3 Dic.2019 in seguito ad elezione diretta dei Soci ed è così composto

Presidente Carlo Tempestini

Vice Presidente Amelia Pizzi

Tesoriere Mauro Zampoli

Segretario Sandra Tattini

Consiglieri: Andrea Passigli, Antonietta Spaltro, Mirko Casali, Paola Bozzi, Sergio Morozzi

 

DIREZIONE SANITARIA: Dr. Giorgio Aroldo Pasquini Perrott

Il Direttore Sanitario cura l’organizzazione tecnico-sanitaria della struttura sotto il profilo igienico ed organizzativo, secondo le normative di riferimento per la qualità e sicurezza delle strutture sanitarie.

È inoltre garante del rilascio agli aventi diritto delle attestazioni o certificazioni sanitarie previste, riguardanti le prestazioni eseguite nella struttura.

 

UFF. AMMINISTRATIVO: Sig.ra Simona Martini

Orario di apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30

I Soci Volontari possono operare in tre diversi settori a seconda delle proprie attitudini e preferenze:

  1. POLIAMBULATORIO
  2. ATTIVITA’ A CARATTERE SOCIALE E DI SOSTEGNO
  3. ATTIVITA’ DI RACCOLTA FONDI